ANGEL GURU

Non la senti mai, anche tu, quella vocina che dice:”ma dai, lo facciamo domani” - “ma su, possiamo sempre pensarci più tardi” - “che sarà mai, mica cascherà il mondo se per una volta non lo facciamo..!”. Non so te, ma io ho a che fare con questa vocina da quando sono nata. E le ho pure dato un nome, alla vocina: la mia si chiama “Pigry”

lazy.jpg

Per me è così facile scivolare nella pigrizia, dove tutto sembra fermarsi, dove niente appartiene alla mia sfera vitale, nulla dipende da me e mi tocca personalmente..
Divento quasi (quasi..?) eterea quando mi abbandono al lato oscuro della Forza..
Ohmm.. Ohmm..

Ohmm-ammamia che disastro!

E sì perché poi le cose da fare si accumulano e quello che prima richiedeva 3 minuti per essere risolto adesso ne richiede 30, perché oltre ad andare alla Posta devo passare in cartoleria, poi al negozio a prendere la terra per le piante - che non ce la fanno più ad aspettare i miei comodi e tra un po’ se ne vanno da sole - poi devo correre dall’elettrauto per quel problema alle luci della macchina, poi..
E mi accorgo che Pigry mi ha fregato un’altra volta.
Aspe’, non sto dicendo che non sia sacrosanto e doveroso dedicarsi del prezioso tempo libero, ANZI! è proprio questo il fulcro del discorso: la vita secondo me non dovrebbe essere continuamente “busy”, cercando disperatamente qualche boccata d’aria fresca in breve pause dallo stress quotidiano, ma esattamente il contrario! Dovrebbe essere piena di momenti tutti per noi, con qualche istante dedicato agli impegni imprescindibili e alle responsabilità pratiche.

O forse è Pigry che sta parlando per me..?!?

lazy3.jpg

Ok ok, ti capisco, non guardarmi così: lo so che sono soltanto parole ma che poi arriva la sveglia domattina a ricordare che no, non è proprio così facile come dico io..


E se non fosse facile, ma fosse più semplice di quello che si crede? E se invece bastasse semplicemente guardare le cose da un’altra prospettiva?

 
 
Firma_Angel_Food.jpg